Caruso

Caruso

caruso2

Caruso: un omaggio all’Italia e ai suoi geni creativi. Il 24, il 25 e il 26 Ottobre, al teatro Vascello di Roma, in occasione del trentennale dell’incisione, da parte di Lucio Dalla, del brano “Caruso” dedicato al grande tenore Enrico Caruso, andrà in scena una nuova opera coreografica dal titolo “Caruso”. La regia e la coreografia sono dell’artista italo africano Mvula Sungani che, in collaborazione con il comune di Sorrento, ha ideato la kermesse per l’étoile Emanuela Bianchini. Agli articolati quadri d’opera si affianca un progetto installativo/espositivo dello stesso Sungani in tandem con il visual-artist Alessandro Risuleo. Lo spettacolo è realizzato con il sostegno del MIBACT, il patrocinio ed il sostegno del comune di Sorrento, della Fondazione Lucio Dalla e della Fondazione ILICA di New York.

Caruso vuole omaggiare Enrico Caruso e Lucio Dalla e si nutre della convinzione che sia indispensabile conoscere a fondo il proprio passato per costruire un futuro solido, tantopiù in un momento difficile come quello che stiamo vivendo. Le arie cantate da Caruso con quelle di Dalla, unite alla word music eseguita dal vivo dal gruppo siciliano “Unavantaluna” renderanno lo spettacolo un’opera dal timbro fortemente italiano e i brani saranno interpretate da Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *